alberi sapienti antiche foreste come guardare ascoltare e avere cura del bosco daniele zovi

Passo dalla mia bibliotecaria di fiducia, ha messo da parte per me tre volumi. Mentre attendo che il prestito sia registrato, vedo esposto un libro dal titolo e dalla copertina accattivanti: “Alberi sapienti, antiche foreste” di Daniele Zovi (edito dalla UTET, pagine 310, euro 20) e decido di aggiungerlo alla lista.

“Non hanno occhi, ma vedono. Non hanno naso, ma sentono gli odori. Non hanno orecchie, ma ascoltano. Non hanno dita ma toccano. E ricordano, dormono, amano, dimostrano simpatie e antipatie”.
Lo leggo in due giorni. Mi piace molto: è pieno di citazioni da sottolineare (e non dimenticare) che invogliano la lettura di altri libri, di storie di alberi, di racconti di un passato recente e di uno molto antico, è anche pieno di cuore.
Sono tante le pubblicazioni dedicate al mondo vegetale apparse sugli scaffali in questi ultimi anni e i motivi credo che siano principalmente due. Il primo, perché sono innumerevoli le scoperte scientifiche che rivelano a noi esseri umani che le piante sono dotate di una intelligenza ancora tutta da scoprire (non a caso ormai parliamo di Neurobiologia Vegetale).

...VAI ALL'ARTICOLO

Tags: patty cuba liber biblioteca corticella biblioteca luigi fabbri daniele zovi alberi sapienti antiche foreste utet saggio

  • Patrizia Muzzi

Il Richiamo della Foresta, il mio nuovo racconto.

fauna selvatica inverno lupi 355589Il mio racconto "Il richiamo della foresta" ha superato le selezioni del Concorso letterario "Racconti a tavola" e verrà pubblicato nel secondo volume dell’antologia edita da Historica Edizioni.
Per chi fosse interessato, ci vediamo mercoledì 11 dicembre dalle ore 18 al teatro Arena Fico Eataly Word via Paolo Canali 8, Bologna (in questo evento la consegna degli attestati sarà preceduta da un mini show con alcuni ospiti d’eccezione).

 

Tags: patty historica edizioni il richiamo della foresta nuova pubblicazione premiazione

 

9788893449021 0 0 949 75

Noi tutti percorriamo assieme la Via Lattea, alberi, e uomini…In ogni passeggiata a contatto con la natura si riceve molto di più di ciò che si cerca. La via più chiara dell’universo è quella che attraversa una foresta selvaggia.

Le più interessanti scoperte scientifiche degli ultimi anni riguardano sicuramente il mondo vegetale. L’attenzione di molti ricercatori si è concentrata sulle foreste come se le vedessimo per la prima volta.

Suzanne Simard, ricercatrice presso la Columbia University, ha dimostrato che nel sottosuolo esiste una sorta di rete internet formata dalle radici e dai funghi, che gli alberi sono delle entità connesse tra loro, che hanno una struttura familiare simile alla nostra, che soffrono, che hanno memoria e che si comportano tutte assieme come un singolo organismo (si veda la presentazione Come gli alberi parlano tra di loro al TEDSummit). ...VAI ALL'ARTICOLO

Tags: patty cuba liber biblioteca corticella patto per la lettura Il sussurro del mondo richard powers la nave di teseo biblioteca luigi fabbri

Contattami

Vuoi collaborare con il sito?
Vuoi avere maggiori info sugli argomenti trattati?
Per questo ed altro ancora, scrivimi una mail!


Made by Patrizia Muzzi. All rights Reserved.