14606500 1219648331391022 1810146380800608217 n

Negli ultimi due anni ho collaborato con il quotidiano online CAMBIO. Ho intervistato scrittori, editori, illustratori, scienziati, librai, cantautori; ho scritto molto di libri e letture, eventi culturali, politica, viaggi e tutela dell’ambiente, quest’ultimo argomento è diventato uno dei temi a me più cari. In questa sezione, troverete tutti gli articoli pubblicati.

I Poeti hanno sempre molto da fare. Wislawa Szymborska

‘…l’ispirazione non è un privilegio esclusivo dei poeti o degli artisti in genere. C’è, c’è stato e sempre ci sarà un gruppo di individui visitati dall’ispirazione. Sono tutti quelli che coscientemente si scelgono un lavoro e lo svolgono con passione e fantasia. Ci sono medici siffatti, ci sono pedagoghi siffatti, ci sono giardinieri siffatti e ancora un centinaio di altre professioni. Il loro lavoro può costituire un’incessante avventura, se solo sanno scorgere in esso sfide sempre nuove. Malgrado le difficoltà e le sconfitte, la loro curiosità non viene meno. Da ogni nuovo problema risolto scaturisce per loro un profluvio di nuovi interrogativi. L’ispirazione, qualunque cosa sia, nasce da un incessante “non so”.’ (Lettura al Premio Nobel, traduzione Giovanni Nuscis) ...VAI ALL'ARTICOLO

Wislawa Szymborska e1481104092716

Pubblica un Libro fuori dal cassetto e Voli subito a Las Vegas edizioni

“Era una notte buia e tempestosa.” “In una caverna sotto terra viveva uno hobbit.” “Sei Ellie Sattler, di professione paleobotanica.”Sono tre incipit. A voi scoprire chi li ha scritti (la soluzione a fine articolo). Di sicuro lo sa Andrea Malabaila, Sindaco (così si definisce) di Las Vegas Edizioni, che intervisto dopo avere letto un suo post dal titolo: ‘Miti da sfatare sulla pubblicazione’ che vi invito a leggere soprattutto se siete intenzionati a inviare un manoscritto ad una casa editrice come la sua. Lo confesso: il mio primo manoscritto è stato cassato, Las Vegas compresa. È difficile ricevere giudizi negativi o non essere presi in considerazione, fa male, ma le cose brutte a volte aiutano a crescere. Scrivere è una grande fatica. Scrivere un romanzo è una grandissima fatica: uno sforzo fisico, psichico ed emotivo. Richiede una grande concentrazione, costanza, studio, una volontà di ferro poiché non hai alcun datore di lavoro e in un mondo fatto di distrazioni è durissima. Mentre tutti credono che tu stia cazzeggiando, cerchi il tempo giusto, la musica giusta, la battuta più adatta. Lavorare in miniera è peggio, lo so. Scrivere non dà garanzia di nulla, ma chi scrive sa una cosa: quando sei immerso completamente in ciò che stai facendo e non senti suonare il campanello della porta e i tuoi familiari che ti chiamano per la cena, beh, quello è il momento più bello. La magia. Essere sopra le cose, navigare in un mondo che hai creato tu, completamente staccato dal reale. Quello è il momento che cerco ogni volta che scrivo. Non è detto che l’esito sia buono, ma così è…VAI ALL'ARTICOLO

unnamed 7

Vincere un Premio Nobel allunga la vita

Stimolato da un articolo pubblicato su ‘Annals of Internal Medicine’ del 2001 dove si dimostrava che vincere il premio Oscar allunga la vita, nel 2014 Andrew Oswald, professore di Economia e Scienze Comportamentali presso l'Università di Warwick, ha tentato di rispondere scientificamente ad un’altra semplice domanda: cosa accade a chi vince il Premio Nobel? Prendendo come campione decine di chimici e fisici, ha dimostrato senza ombra di dubbio che i vincitori vivevano di più rispetto ai colleghi che erano stati solo candidati ma che non avevano vinto. Chi vince il Nobel, infatti, si regala un anno e mezzo di vita come premio personale.Mente e corpo sono legate in modo indissolubile, come già aveva intuito Giovenale.Chi è felice guarisce prima, dice la scienza. E la felicità fa vivere più a lungo. Le scommesse sono aperte: Magris, Oz, Murakami, Ngugi Wa Thiong'o, Atwood o a sorpresa il tanto festeggiato Stephen King? Chi potrà regalarsi il bonus della longevità? Non so voi, ma a questo punto devo proprio farmi un bel regalo. ...VAI ALL'ARTICOLO

nobel

Da Iperborea l’allarme di Strøksnes. Il Libro del Mare con sfondo di bellezza, purezza e quiete

Negli ultimi cinquecento milioni di anni sono avvenute sulla Terra almeno cinque grandi estinzioni di massa. In questo momento ci troviamo nella fase iniziale della sesta. Sì, proprio così, avete capito bene: fino a qualche documentario di Piero Angela fa potevamo ancora farcela. Ora no. Allacciate le cinture di sicurezza e preparatevi allo schianto. Le varie specie che popolano questo bizzarro pallino in mezzo al cosmo si stanno estinguendo così velocemente che per molte di queste non ci sarà il tempo per catalogarle. Le cause sono sicuramente quattro: la perdita dell’habitat, l’introduzione di specie estranee, il riscaldamento globale e l’acidificazione del mare. ...VAI ALL'ARTICOLO

2466179

Contatti

Bologna - ITALY
Mail: info@pattymuzzi.it
Home Page: www.pattymuzzi.it
Editore: www.edizioniepsil.it
Shop: www.edizioniepsil.it


I luoghi di Douglas Staedtler

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.